Istituto Comprensivo n°1 Riccione, viale Einaudi 25-47838 Riccione Tel: 0541/697754-Fax: 0541/648661
Email: rnic81400q@istruzione.it -PEC: rnic81400q@pec.istruzione.it

Regolamento Viaggi di Istruzione

REGOLAMENTO D’ISTITUTO PER L’ORGANIZZAZIONE DEI VIAGGI D’ISTRUZIONE,

DELLE VISITE GUIDATE E DELLE USCITE DIDATTICHE



  1. Il presente regolamento si prefigge lo scopo di fissare i criteri e le modalità realizzate per l’organizzazione dei viaggi di istruzione, delle visite guidate e delle uscite didattiche effettuate dalla scuola; tali attività costituiscono strumenti aventi valenza formativa e culturale e sono parte integrante dell’attività didattica ed educativadella scuola.

  2. Le attività in oggetto sono programmate, discusse e approvate in tempi congrui dagli Organi Collegiali competenti.

  3. I Consigli di classe, le equipe docenti della scuola primaria e dell’infanzia – i quali fanno proprie anche eventuali richieste di singoli insegnanti – formulano le loro proposte consegnandole in segreteria in tempri congrui.

  4. Le proposte di tutte le classi saranno riepilogate in un prospetto generale annuale che dovrà contenere per ciascuna uscita: il docente/l’equipe/il Consiglio di classe proponente, le classi coinvolte, il tipo di viaggio/uscita, la meta, la finalità, la data proposta, il mezzo di trasporto, i nominativi dei docenti accompagnatori, i nominativi dei restanti docenti delle classi in uscita con il relativo orario di lezione affinché i responsabili di sede possano utilizzarli nelle sostituzioni.

  5. Il Consiglio di classe nella scuola secondaria di primo grado deciderà, se del caso, la non partecipazione di alcuni alunni per motivi comportamentali; gli alunni non partecipanti all’uscita saranno associati, di norma, ad una classe parallela o anche di grado diverso. In ogni ordinedi scuola la singola uscita sarà autorizzata solo a fronte di una partecipazione degli studenti della singola classe di almeno il 75%.

  6. Le quote stabilite a carico degli alunni dovranno essere versate sul conto corrente bancario della scuola esclusivamente dai genitori, anche tramite i rappresentanti.

  7. L’incarico di vigilanza/accompagnamento è affidato ai docenti, rispettando il rapporto di un docente ogni 15 alunni; inoltre, su motivata richiesta dell’equipe docente o del Consiglio di classe, potranno accompagnare gli alunni anche gli educatori.In caso di partecipazione di alunni diversamente abili è necessaria la presenza di personale accompagnatore dotato di specifiche competenze. In caso di presenza di alunni disabili gravi è opportuno che il docente di sostegno sia assegnato per la vigilanza/accompagnamento prioritariamente sul singolo disabile, quindi in funzione integrativa e come accompagnatore aggiuntivo.

  8. A cura dei proponenti e/o degli accompagnatori, i dati essenziali dell’uscita verranno tempestivamente trascritti sul registro di classe e comunicati al responsabile di sede per le eventuali sostituzioni.

  9. A cura dei proponenti, saranno raccolte le autorizzazioni scritte dei genitori e custodite nella sede dell’istituzione scolastica; resta inteso che gli alunni non autorizzati dai genitori non possono partecipare ad alcuna iniziativa.

  10. Mete e durata delle visite e dei viaggi d’istruzione nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria

Per quanto attiene alle destinazioni delle uscite si seguiranno, di norma, le seguenti indicazioni:

  • Scuole dell’infanzia: sono consentite uscite didattiche nel territorio della provincia di Rimini, ma non si escludono sconfinamenti in vicine località delle confinanti province, fermo restando che tali iniziative devono essere programmate secondo modalità e criteri adeguati in relazione all’età dei bambini, predisponendo ogni iniziativa di garanzia e tutela per i bambini medesimi.

  • Classi prime e seconde della scuola primaria: gli spostamenti devono avvenire nell’ambito della provincia di Rimini, con possibilità di sconfinare in località prossime situate nelle province confinanti.

  • Classi terze, quarte e quinte della scuola primaria: gli spostamenti devono avvenire nell’ambito della regione Emilia-Romagna, ma non si escludono sconfinamenti in regioni confinanti o vicine.

 

Destinazioni diverse da quelle sopra indicate o gite con durata superiore ad un giorno saranno valutate ed autorizzate di volta in volta dal Consiglio di Istituto.

 

  1. Per le classi della scuola secondaria di primo grado i viaggi potranno svolgersi sia su territorio italiano che estero.

 

  1. Del presente regolamento, affisso all’Albo della scuola in via permanente, è messa a disposizione una copia in formato digitale sul sito dell’Istituto.



Approvato dal Consiglio d’Istituto nella seduta del 17/12/2012.